seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Giovedì 24 Aprile - agg.2:22
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Governo, Daniela Melchiorre si dimette:
contro giudici premier ha superato misura

Il sottosegretario allo Sviluppo: incredibili esternazioni al G8. L'Anm: le aggressioni di Berluscon ai pm danno per il paese

Daniela Melchiorre
ROMA - Con una lettera a Silvio Berlusconi in cui motiva la sua decisione, il sottosegretario allo Sviluppo economico, Daniela Melchiorre, presidente dei Liberaldemocratici, ha rassegnato le proprie dimissioni.

Daniela Melchiorre ricorda di non aver ancora preso «effettivo possesso» del suo incarico, e che non intende più farlo «dopo le incredibili esternazioni del presidente del Consiglio contro i magistrati all'incredulo presidente Obama in occasione del summit del G8». Dopo quell'episodio, sottolinea Melchiorre, «non ho potuto far altro che constatare che non vi è, almeno per me, uno spazio per proseguire, o meglio avviare, un contributo effettivo all'attività governativa», perchè «qui la cosiddetta difesa fuori dal processo ha voluto raggiungere, al di là di ogni misura, l'apice mondiale».

Il leader dei Liberaldemocratici ammette che la giustizia italiana ha «diverse cose che non vanno» ma per il Paese le «urgenze» sono altre, come quelle economiche, e ad esse occorre dare il «primato». «Ora però - si legge ancora nella lettera - si è superata la misura. Non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e che si tenti la delegittimazione di quella che comunque è una funzione costituzionale dinnanzi a quella che è una delle autorità più importanti della terra». Melchiorre ricorda poi «di essere un magistrato e di aver indossato con orgoglio e con onore la toga», e questo la spinge «per coerenza» a dimettersi dall'incarico di sottosegretario. La presidente dei Liberaldemocratici annuncia poi la convocazione della Direzione nazionale del suo partito «per verificare se questa scelta è condivisa».

Le «continue aggressioni» da parte del premier alla magistratura producono anche un «danno all'immagine del nostro Paese», replica da parte sua l'Anm alle dichiarazioni di Berlusconi. «Siamo molto preoccupati - dice il segretario dell'Anm, Giuseppe Cascini - per le continue aggressioni alla magistratura, cioè a un'istituzione fondamentale dello Stato, e per il danno all'immagine del nostro Paese che viene da questa rappresentazione grottesca della situazione italiana di fronte ad autorità di altri Paesi». «Gettare discredito sulla magistratura - evidenzia a sua volta il presidente del sindacato delle toghe, Luca Palamara - fa male a tutti i cittadini e dunque al Paese». I vertici dell'Anm rilevano «la gravità degli interventi purtroppo quotidiani - contro la magistratura - Noi manteniamo senso di responsabilità ma non possiamo non segnalare la nostra preoccupazione e il senso di sconcerto per quanto sta accadendo». Ai giornalisti che chiedono se non sia il caso che l'Anm spieghi agli Stati Uniti qual è la situazione reale della magistratura e della giustizia italiana, Cascini risponde: «Non credo ce ne sia bisogno. Sono anni che la magistratura italiana collabora con gli inquirenti americani. L'alto livello di professionalità della magistratura italiana è ben noto e conosciuto alle autorità statunitensi». L'Anm è comunque consapevole della delicatezza del momento, vista l'imminente consultazione amministrativa. «Domani è un momento importante - sottolinea al riguardo Palamara - e mai come in questo momento bisogna evitare parole che possono essere strumentalizzate».
Sabato 28 Maggio 2011 - 11:40
Ultimo aggiornamento: Lunedì 27 Giugno - 23:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO

0 commenti

COMMENTI PRESENTI (0)Visualizza tutti i commenti Discussione chiusa
EDIZIONI LOCALI
Teramo, rientra l'allarme gas ma ora indaga la Magistratura
TERAMO - Rientrata nel Comune di Teramo, con la chiusura del Centro...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Lavoro, ok della Camera al decreto. Sì di Ncd: ma al Senato va cambiato

La Camera ha votato la fiducia al governo sul decreto lavoro con 344 sì e 184 no. Ora il provvedimento...

A Taranto va in scena l'altro Primo Maggio: sul palco molti artisti, da Capossela agli Afterhours

Il concerto del Primo Maggio non è solo a Roma: anche Taranto ha la sua rassegna della festa dei...

Ministeri, ecco i nuovi tagli in arrivo Renzi riduce i budget di 200 milioni

Gli ultimi nodi sono stati sciolti ieri sera in un incontro tra Matteo Renzi e il ministro...

Petizione contro il programma di Belen Lei replica: «Bimba, cambia canale»

Un lungo post su Facebook per una replica che, sintetizzata, suona più o meno così:...

Fiorello-Vespa, velenosa lite su Twitter. Poi la pace. «Love Bruno»

Botta e risposta, con pace finale, su Twitter tra Rosario Fiorello e Bruno Vespa.

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
L'elenco aggiornato delle spese detraibili
Dagli interessi per il mutuo ai ticket sanitari, le spese che si possono...
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009