seguici su Google+ RSS
Lunedì 28 Luglio - agg.20:25
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
In Italia

Palermo, aereo da Roma fuori pista:
venti feriti lievi, forse si è rotto il carrello

Wind Jet: colpa “wind shear”. Un ferito: «Bloccavano le uscite per non lasciare il bagaglio a mano». Scalo chiuso 24 ore

I soccorsi ai passeggeri (foto Alessandro Fucarini - Ap)

ROMA (24 settembre) - Un aereo Airbus 300 della Wind Jet decollato da Roma con 123 passeggeri e 6 membri di equipaggio a bordo è uscito fuori pista durante l'atterraggio all'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo. Il volo è il Wind Jet Iv247, in code sharing con Meridiana Fly, partito da Fiumicino alle 19,08, in leggero ritardo rispetto all'orario previsto (le 19).

L'aereo è uscito di pista alle 20,13 forse a causa della fortissima pioggia che da ore cade sul Palermitano. Subito sono state attivate le procedure di emergenza e i passeggeri sono stati fatti scendere attraverso gli scivoli d'emergenza e portati all'interno dello scalo. Secondo la Gesap, l'ente che gestisce i servizi aeroportuali, ha parlato inizialmente di tre feriti per lievi escoriazioni alla testa e al naso. Il numero è poi salito a venti persone, tra passeggeri e membri dell'equipaggio, lievemente feriti o contusi. Dopo una sosta nell'infermeria dell'aeroporto sono stati portati tutti per precauzione e per ulteriori accertamenti negli ospedali palermitani Villa Sofia e Cervello e nel nosocomio di Partinico. L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un'inchiesta.

Secondo la compagnia l'incidente è legato al fenomeno del “wind shear”, una variazione improvvisa del vento in intensità e direzione. Secondo Wind Jet il volo IV247 avrebbe avuto problemi nella fase di atterraggio per le pessime condizioni meteo. Il pilota, uno dei più esperti della Wind jet, sarebbe stato «bravo a tenere l'assetto dell'aereo e compiendo tutte le manovre di emergenza previste in queste occasioni». Il velivolo dopo l'impatto è uscito fuori pista e attivando le procedure di sicurezza, appena si è fermato, il comandante ha fatto scendere subito i passeggeri utilizzando gli scivoli di emergenza, Sarebbe stata proprio in questa, fase, secondo la ricostruzione della compagnia aerea, che tre passeggeri avrebbero riportato delle leggere escoriazioni.

Altre ipotesi sull'incidente: oltre a pioggia anche rottura del carrello. L'Airbus 312 della Wind Jet sarebbe uscito fuori pista nell'aeroporto di Palermo a causa della rottura del carrello che, secondo alcuni passeggeri sarebbe avvenuta subito dopo l'impatto del velivolo con l'asfalto. I testimoni raccontano di avere sentito un forte boato non appena l'aereo ha toccato terra; il mezzo avrebbe percorso circa 600 metri adagiato sulla pancia, finendo la sua corsa sulla parte morbida adiacente alla pista.

Rimarrà chiuso per ventiquattro ore l'aeroporto Falcone Borsellino di Palermo. Lo scalo, riferiscono fonti aeroportuali, riaprirà domani alle 21. Secondo quanto si apprende, il velivolo uscendo fuori di pista ha divelto alcune strutture e pali per cui è necessario più tempo per la rimozione.

«Abbiamo sentito un forte boato come se provenisse da un'esplosione. È successo tutto in un attimo. Io ho adesso un forte dolore alla schiena - racconta Cinzia Orabona, 31 anni, palermitana, una dei passeggeri - L'aereo era partito in orario da Roma, poi in volo abbiamo avvertito alcuni sobbalzi a causa di alcune turbolenze, ma niente di preoccupante. Dopo l'atterraggio siamo usciti dai due portelloni, la parte posteriore del velivolo era danneggiata. Non mi sembra di avere visto passeggeri feriti gravemente ma solo con escoriazioni e contusioni. Ma qui c'è una grande confusione. Noi passeggeri siamo stati lasciati sotto la pioggia e siamo dovuti andare al terminal a piedi».

Un ferito: panico a bordo. «Dopo l'atterraggio fuori pista a bordo dell'aereo vi sono state scene di panico e urla. Si sono aperte le cappelliere e molti oggetti sono caduti. Io sono stato ferito alla testa - racconta Salvatore Lauro, ingegnere, 46 anni - Ho visto le coperture del motore di destra aperte. Dopo avere toccato violentemente terra sono state attivate le mascherine dell'ossigeno. Poi hanno aperto gli scivoli. Alcuni passeggeri hanno bloccato le uscite per qualche minuto perchè non volevano lasciare il bagaglio a mano a bordo. Ma i componenti dell'equipaggio li hanno invitati a scendere senza trolley».

Lauro lamenta «il ritardo nell'arrivo dei soccorsi. Abbiamo dovuto percorrere per circa cinquanta metri la pista a piedi sotto la pioggia - racconta - prima che arrivassero le navette che ci hanno condotto al terminal». Il passeggero è stato medicato in infermeria. «Adesso torno a casa - osserva - meno male che alla fine non è successo nulla di irreparabile. Tra i feriti quello più grave mi è sembrato un un uomo con la spalla lussata».

Il medico dello scalo: solo ferite leggere. Piccole ferite da taglio, escoriazioni, un passeggero con una spalla lussata e diversi casi di colpi di frusta: è il bilancio dell'incidente aereo accaduto a un Airbus 300 della Wind Jet in volo da Roma a Palermo. «Ho prestato i primi soccorsi. - racconta il dottor Francesco Scorza, medico della Croce Rossa in servizio allo scalo - Circa una decina di persone si sono rivolte a me per piccoli tagli agli arti e alla testa, probabilmente fatti mentre scendevano dal velivolo con gli scivoli d'emergenza, contusioni, una spalla lussata e diversi colpi di frusta». «Per sicurezza - conclude - sono stati portati in ospedale per accertamenti, ma non si tratta di casi gravi».

Una commissione di inchiesta è stata istituita dalle autorità di gestione e di controllo dell'aeroporto di Palermo per accertare la dinamica dell'incidente che ha coinvolto un Airbus della Wind Jet. Gli ispettore dell'aerostazione hanno anche visitato il punto in cui il velivolo è uscito fuori pista per effettuare i rilievi.

Venerdì 24 Settembre 2010 - 20:54
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Non aprite quelle porte: viaggio nel degrado dei bagni pubblici
Rubinetti rotti, cartacce, assorbenti usati, rifiuti organici di vario tipo,...
GUARDA TUTTE LE NEWS DI ROMA
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Fanno sesso nella fontana in pieno giorno: rischiano una multa di 21 euro

​La misteriosa coppia che venne filmata nell'atto di fare sesso dentro una fontana, rischia...

Pordenone, morta per colpa dei capelli: sono rimasti impigliati nel volante

PORDENONE - Caterina, 20 anni, è morta perché i suoi lunghi capelli biondi si sono impigliati...

Uccise anziana, incastrato dal dna: zucchero in bocca per fingere attacco diabete

Ha soffocato l'anziana che lo aveva scoperto a rubare nella propria abitazione, ma

Roma, furto con esplosione nel palazzo. I ladri fanno saltare in aria un bar: 3 feriti, grave 22enne

Un attentato dinamitardo che ha fatto letteralmente esplodere il bar e tremare un'inter palazzina.

Nuove scritte antisemite a Roma minacce e svastiche sui muri tra via Appia e Cola di Rienzo

Svastiche sulle vetrine dei negozi, offese e minacce agli ebrei sui muri della città. L'odio...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009