Lanciano, rubano all'osteria poi picchiano i titolari

Bevuta all’osteria con rapina e botte finali ai gestori. Un’incredibile storia di delinquenza su cui hanno fatto luce i carabinieri della stazione di Fossacesia che dopo 10 giorni di indagini hanno denunciato due avventori maneschi mentre un terzo è ancora da identificare. Il caso, accaduto a Villa Romagnoli, alle porte di Lanciano, è finito ora sul tavolo del procuratore capo Mirvana Di Serio. Non si esclude che potrebbero scattare provvedimenti giudiziari ben più duri. Il fine serata al cardiopalma, dopo aver consumato birra, si è verificato la sera dello scorso 17 dicembre. I tre clienti maneschi avevano finito di consumare, ma non erano affatto alticci, poi approfittando della distrazione del gestore dell’Hosteria Baldo Vino, situato all’angolo della chiesa Maria SS della Vittoria, hanno rubato un costosissimo vino.

Il titolare del locale se ne è accorto e ha duramente rimproverato i clienti appena usciti, minacciando anche di chiamare i carabinieri. A quel punto i clienti, proprio per evitare guai, tornano indietro e picchiano il titolare e la moglie che nel frattempo era giunta dalla cucina. Poi la fuga dei malviventi. Entrambi i gestori dell’osteria hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Lanciano a causa delle ferite e lesioni riportate per i pugni e schiaffi ricevuti in più parti del corpo. L’uomo alla fine ha avuto sette giorni di prognosi mentre la consorte tre. A seguire la denuncia dell’accaduto che ha permesso ora ai carabinieri di identificare i primi due violenti clienti; si tratta dei frentani I.S., 30 anni, e L.S(35) nei cui confronti è scattata la denuncia per concorso in rapina impropria e lesioni aggravate. Si cerca infine il terzo complice. (W.B.)
Gioved├Č 28 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP