Notte a base di cocaina: giovane
coppia finisce in carcere

di Gianluca Lettieri
Una giovane coppia finisce in trappola con la cocaina. Manuel Dimo e Nicole Tinari, entrambi ventunenni, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dai carabinieri della compagnia di Chieti, coordinati dal maggiore Pierluigi Capparè: ora sono rinchiusi in carcere. Il ragazzo, di Bucchianico, nascondeva in una tasca del pantalone 21 grammi di cocaina dall’elevato grado di purezza. Il controllo dei militari del nucleo operativo e radiomobile è scattato giovedì notte a Ripa Teatina. Una pattuglia ha notato una Fiat Panda nera, ferma a bordo strada sulla Fondo Valle Alento, con la luce dell’abitacolo accesa: alla guida c’era la ragazza di Guardiagrele, la coppia guardava insistentemente verso il basso e sembrava che il giovane stesse per tirare giù i pantaloni. Dal controllo è emerso che, dieci giorni prima, per Dimo era scattata la segnalazione alla Prefettura: i carabinieri lo avevano beccato con uno spinello. Dalla successiva perquisizione è spuntata la droga. I giovani, difesi dall’avvocato Roberto Ferrone, hanno dichiarato che la cocaina era di entrambi: così per loro si sono spalancate le porte del carcere di Madonna del Freddo. L’ennesima operazione anti-droga dei carabinieri della tenente Maria Di Lena conferma che gli spacciatori scelgono spesso i paesi dell’entroterra per piazzare le dosi. Ma la risposta dell’Arma è stata immediata.
Sabato 3 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 06:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP