seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Giovedì 24 Aprile - agg.2:22
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Abruzzo

Colpo grosso al Policlinico
maxi furto di medicinali a Chieti

CHIETI Furto di medicinali senza precedenti all'ospedale Santissima Annunziata. Nel colpo messo a segno nelle scorse ore è stata portata via una grande quantità di farmaci biologici e anti sclerosi multipla: il bottino, secondo gli investigatori, si aggira fra 250 e 300 mila euro. I ladri sono entrati in azione, all'interno della farmacia ospedaliera, nella notte tra sabato e domenica o in quella tra domenica e lunedì (il servizio per i pazienti è attivo dal lunedì al sabato, dalle 8.30 alle 14). Dunque solo ieri mattina, alla riapertura del servizio al sesto livello, il direttore Concetta Matera ha trovato i locali a soqquadro, si è accorto del furto e ha allertato le forze dell'ordine. Sul posto sono arrivati gli uomini della squadra Volante e della scientifica della Questura di Chieti: i rilievi sono proseguiti fino al primo pomeriggio. La Mobile indaga a tutto campo. Ed è giallo perché, dalle prime verifiche, sembrerebbe che nessuna porta sia stata forzata. Insomma: l'impressione è che non sia stato un furto qualunque, ma un saccheggio mirato, su commissione. Resta da capire come i malviventi siano entrati all'interno della farmacia. Sono tanti gli interrogativi senza una risposta: erano in possesso di un duplicato delle chiavi? Hanno potuto fare affidamento su un basista? Si può comunque ipotizzare che i ladri sapessero di trovare una grossa fornitura di farmaci cosiddetti biologici, prodotti con tecniche di ingegneria genetica e utilizzati per curare l'artrite reumatoide e, in alcuni casi, anche i tumori. Così hanno puntato dritto ai frigoriferi in cui sono custoditi i preziosi medicinali.
Niente telecamere. Secondo quanto riferisce il personale sanitario, all'interno della farmacia ospedaliera non sono presenti telecamere né sistemi d'allarme. In altre parole: non sarà facile dare un volto agli autori del colpo da record. Certo è che al policlinico di Colle dell'Ara non si ricordano furti di questa portata. I medici sottolineano come, negli ultimi anni, non si sia andati oltre poche centinaia di euro rubati all'interno dei reparti a qualche paziente che, magari, si era dimenticato il portafoglio nel comodino.
La modalità Dice il dottor Giuseppe Mariotti, direttore sanitario dell'ospedale Santissima Annunziata: «Restiamo in attesa di verificare, insieme agli investigatori, le modalità di quanto avvenuto, in modo da poter attivare, anche per il futuro, tutte le precauzioni necessarie per custodire ancora meglio i medicinali. La farmacia, infatti, è un luogo nevralgico per la vita e l'organizzazione dell'ospedale». Non è da escludere che il maxi colpo di Chieti sia collegato a una serie di furti di farmaci biologici messi a segno negli ultimi mesi in tutta Italia, soprattutto negli ospedali del sud: da Bari a Caserta. Gli investigatori pugliesi hanno ipotizzato che ci sia un'unica banda specializzata nelle razzie di medicinali salvavita. Dietro si muoverebbe un'organizzazione criminale ramificata in più paesi. Da un lato i basisti italiani, dall'altro i corrieri e i ricettatori stranieri.

Martedì 05 Marzo 2013 - 10:15
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Lavoro, ok della Camera al decreto. Sì di Ncd: ma al Senato va cambiato

La Camera ha votato la fiducia al governo sul decreto lavoro con 344 sì e 184 no. Ora il provvedimento...

Ministeri, ecco i nuovi tagli in arrivo Renzi riduce i budget di 200 milioni

Gli ultimi nodi sono stati sciolti ieri sera in un incontro tra Matteo Renzi e il ministro...

A Taranto va in scena l'altro Primo Maggio: sul palco molti artisti, da Capossela agli Afterhours

Il concerto del Primo Maggio non è solo a Roma: anche Taranto ha la sua rassegna della festa dei...

Petizione contro il programma di Belen Lei replica: «Bimba, cambia canale»

Un lungo post su Facebook per una replica che, sintetizzata, suona più o meno così:...

Fiorello-Vespa, velenosa lite su Twitter. Poi la pace. «Love Bruno»

Botta e risposta, con pace finale, su Twitter tra Rosario Fiorello e Bruno Vespa.

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
L'elenco aggiornato delle spese detraibili
Dagli interessi per il mutuo ai ticket sanitari, le spese che si possono...
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009