Un milione vinto al Superenalotto, caccia al nababbo di Chieti

«È un operaio». «No, un pensionato». «Macché, è una donna». È caccia al nababbo di Natale. Chi sarà il fortunato che a Chieti, con una schedina del Superenalotto di appena due euro, ha vinto un milione? La domanda parte dalla tabaccheria Disconzi di corso Marrucino, dove è stata messa a segno la vincita da record. La torcida della fortuna non conosce sosta. C’è chi rimanda a rivelazioni di gole profonde o presunte tali. «Il milionario è un signore che lavora in fabbrica», è la voce più insistente in centro storico. «Ma no - ribattono altri -. Sul colle non ci sono fabbriche: è più probabile che si tratti di un libero professionista con l’ufficio nei dintorni del corso». Una cosa è certa: di sicurezze, come avviene quasi sempre in circostanze simili, non ce ne sono. Il fatto che nessuno si sia fatto ancora vivo con i titolari non aiuta. Non una telefonata, né un messaggio di ringraziamento lasciato sotto la porta del negozio. E allora la discussione si sposta sui gruppi cittadini di Facebook. Anche perché, all’indomani del colpo milionario, non c’è nessun pellegrinaggio nella rivendita dove si è fermata la fortuna a poche ore dal Natale. L’attività del civico 140, infatti, è rimasta chiusa per le festività. Massimo Disconzi, che porta avanti la tabaccheria insieme al padre Paolino, ha saputo della vincita l’altro ieri, al mattino, quando ha alzato la saracinesca per pochi minuti. Giusto il tempo di verificare la notizia con una telefonata alla Sisal, concessionario che gestisce il concorso “Nababbi a Natale”.

L’ignoto scommettitore, infatti, ha partecipato all'estrazione speciale del Superenalotto con la quale sono stati messi in palio 20 premi garantiti da un milione di euro ciascuno. Per avere la possibilità di vincere occorreva effettuare una giocata includendo l'opzione SuperStar valida per il concorso numero 154 del 23 dicembre 2017: per ogni scommessa che seguiva questi requisiti, i giocatori ricevevano un codice alfanumerico univoco. Il codice vincente è 2448AD9A0017-1. Prima di questo indimenticabile Natale, il colpo più alto alla tabaccheria Disconzi era stato di 100 mila euro. Ma sono decine le fotocopie di biglietti vincenti che ornano la parte alta del bancone. La fortuna ha baciato anche L’Aquila. Nella ricevitoria di contrada Vetoio, con una schedina da pochi euro, uno scommettitore ha centrato due “5” e cinque “4” portando a casa un cadeau natalizio niente male: 40 mila euro.
Mercoledì 27 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-27 12:52:31
Perché necessariamente nababbo? Potrebbe essere una namamma.
QUICKMAP