seguici su Google+ RSS
Martedì 2 Settembre - agg.11:09
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Umbria

Cantagiro, il Mondo di Jimmy Fontana
e l'ironia di Pippo Franco per il finale

TERNI - ​L'ultima volta fu 49 anni fa, quando i ternani applaudirono Adriano Celentano. Il Cantagiro torna in città domenica con la finale regionale, in piazza della Repubblica. Venti artisti in gara, Jimmy Fontana e Pippo Franco come ospiti. Ma gli organizzatori, se da una parte sono riusciti a riportare a Terni la manifestazione, dall'altra sono ancora in guerra con carte bollate e burocrazie. A poche ore dall'evento, aspettano ancora le autorizzazioni per portare in piazza auto e moto d'epoca, mercatini vintage e punti di ristoro e animazione.

La lunga odissea tra un ufficio e l'altro, ancora non vede la fine. Mentre negli altri comuni hanno avuto autorizzazioni ed hanno portato in pazza auto, moto e splendide modelle, a Terni si scala l'altopiano delle burocrazie. Domenica sera si comincia alle 21. Presenta Ambra Stefanini. Finalisti sono 4 cantautori, 11 interpreti, un duo lirico-pop e 4 bambine della sezione junior. Sabato, ad Otricoli, finale della categoria band.

I vincitori incideranno un brano nello studio del produttore Mario Zannini Quirini, mentre la band vincitrice mixerà una canzone a Londra. «Il nostro progetto – spiega la general manager Virginia Barrett – vuole riportare la musica nelle piazze. Una scommessa, nell'epoca dei talent show televisivi». Scommessa sottolineata anche dall'assessore alla cultura Simone Guerra. «Nelle altre tappe – spiega l'organizzatrice per l'Umbria Roberta Martinelli – abbiamo portato tanta allegria».

Ci sono anche gli abiti fatti dalle allieve dell'Ipsia, grazie ad una collaborazione per coinvolgere il mondo scolastico. Terni, con il Cantagiro, andrà pure in tv: Rai5 realizzerà un servizio sulle eccellenze del territorio. L'anno prossimo? il Cantagiro tornerà? «L'intenzione c'è – dice Virginia Barett – e se avremo disponibilità dalla città, sì». Ci sono stati, intanto, i contatti giusti? «Non come ci saremmo aspettati. All'inizio sì, poi si sono persi. Speriamo di ritrovarli. E che ci sia meno burocrazia»
Venerdì 06 Settembre 2013 - 13:32
Ultimo aggiornamento: 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Ascoli, parata di vip e calciatori per le nozze di Mattia Destro con Ludovica Caramis

ASCOLI - Sotto la pioggia il centravanti della Roma Mattia Destro e la soubrette Ludovica Caramis da questo...

Roma, l'autista bus parte in ritardo, salta la fermata e insulta un passeggero

L'autista del bus Atac resta seduto, con la gamba appoggiata alla macchina obliteratrice.

La giostra del piacere: ecco come avere un orgasmo lanciati in aria a folle velocità

Che andare sulle giostre fosse un'esperienza eccitante, si sapeva. Certo però non tanto come lo...

Pensioni minime e famiglie, così si allarga il bonus Irpef

​Le ferie estive non hanno modificato la situazione. «Vediamo» aveva frenato il premier...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009