seguici su Google+ RSS
Mercoledì 23 Luglio - agg.22:06
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Umbria

Fisco, evasore per colpa dello Stato:
assolto imprenditore

Il titolare di un istituto di vigilanza si è giustificato con il mancato pagamento di commesse pubbliche

PER APPROFONDIRE tagtribunale, assolto, evasore, imprenditore, Stato
di Corso Viola di Campalto

TERNI - Evasore per colpa dello Stato che non lo paga. Incriminato per l'omesso versamento dell'Iva, con il rischio di essere condannato a due anni di carcere e di vedere bloccata la sua attività. A dire che non è giusto c'è una sentenza di assoluzione a dir poco innovativa, prima in Italia, del giudice ternano Angelo Matteo Socci (già seguita da molti suoi colleghi).E riguarda molti contribuenti che si trovano spesso in una situazione kafkiana singolare e drammatica: non incassano i corrispettivi dovuti dalle amministrazioni pubbliche e devono però dichiarare l'Iva dovuta, che a volte non possono versare per far fronte ad altri impegni. Come il pagamento degli stipendi ai dipendenti. E alla fine commettono un delitto punito severamente, con il sequestro anche dei beni aziendali e con il conseguente blocco dell'attività.
La sentenza è arrivata nei confronti di un imputato rappresentante legale dell'istituto di vigilanza, tutelato dall'avvocato ternano Gianluca Bassetti, che tra l'altro opera al palazzo di giustizia di Corso del Popolo: «L'imputato nelle sue dichiarazioni spontanee - scrive Socci nella sentenza - del resto suffragate da ampia documentazione – ha evidenziato come il ritardo è stato imposto da ritardi nei pagamenti da parte di committenze pubbliche, in particolare il ministero della Difesa, che hanno lasciato la cassa della sua azienda senza momentanea liquidità; infatti il tutto poi ritorna perché alla liquidità l'imputato versa il dovuto. Si configura pertanto un inadempimento non doloso e quindi non può lo stesso costituire reato».
«L'imputato - continua la sentenza - deve quindi assolversi dal reato contestatogli perché manca l'elemento soggettivo, la prova del dolo, invero vi è la prova della buona fede, dell'impossibilità di pagare per inadempienze altrui, perché il fatto non costituisce reato». Chiarissimo».
Intanto, c'è un caso simile sempre al vaglio del giudice Angelo Matteo Socci. Riguarda un noto imprenditore difeso dall'avvocato Francesco Donzelli che è stato incriminato per non aver pagato l'Iva su fatture mai onorate dallo Stato. Un'altra situazione paradossale.

Mercoledì 08 Maggio 2013 - 12:14
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

La moglie non vuole fare sesso, lui pubblica online tutte le scuse usate

C'è chi dice che il matrimonio sia la tomba dell'amore. Per qualcuno, sicuramente lo...

«Chiama il mio fidanzato», e Siri risponde: «Quale dei due?». L'iPhone inguaia la ragazza infedele

Siri è un noto software che grazie al riconoscimento vocale aiuta in molte situazioni, ma in una...

Papà trova babysitter che abusa del figlio Lo picchia a sangue, poi chiama la polizia

Lo ha picchiato così forte da farlo svenire. Poi ha chiamato la polizia: «Sono tornato a casa e...

Roma, incidente sul Gra nella notte: muore un uomo di 67 anni, tre feriti

Incidente mortale nella notte sul Grande raccordo Anulare a Roma. È caccia al conducente...

Addetti alle pulizie trovano un pupazzo "impiccato" in una casa e lo gettano nella discarica: ma era un cadavere

Non hanno avuto nemmeno un dubbio. I due addetti di una società di pulizie che si sono trovati davanti...

CASA
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
Agevolazioni fiscali per una casa più sicura
Sconto Irpef del 50% su porte blindate, grate e telecamere
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009