Il figlio fa coming out con la madre: lo spot "gay friendly" della Findus fa arrossire la Barilla

​«Allora Luca, qual č la sorpresa?». Arriva la prima pubblicitŕ brandizzata che tocca il tema dell’omosessualitŕ.

Nel video - in cui non appaiono i volti dei protagonisti - un ragazzo organizza una cena per la madre, proponendo nuovi piatti e ricette. Poi rivela: «Mamma c'è un'altra piccola sorpresa: Gianni non è solo il mio coinquilino, è anche il mio compagno». «Tesoro mio, l'avevo capito», replica comprensiva la madre.







L’iniziativa “gay friendly” della Findus che mostra il coming out di un figlio gay verso la madre ha subito riscosso il plauso dell'associazione Gay Center. «Dovrebbe essere di esempio per la comunicazione delle aziende italiane - dice il portavoce di Gay Center, Fabrizio Marrazzo - Sicuramente mostrare chiaramente la semplicitĂ  e la quotidianitĂ  di una coppia gay e la sua accettazione è una scelta intelligente. Un plauso alla Findus e un invito a tutte le grandi e piccole aziende a fare lo stesso. Aspettiamo sempre che la Barilla dia un segnale in tal senso».



Proprio le dichiarazioni del presidente della Barilla, qualche mese fa, avevano suscitato diverse indignazioni. "Non faremo pubblicitĂ  con omosessuali - dichiarò Guido Barilla durante la trssmissione di Radio24 - perchĂ© a noi piace la famiglia tradizionale. Se i gay non sono d'accordo, possono sempre mangiare la pasta di un'altra marca. Tutti sono liberi di fare ciò che vogliono purchĂ© non infastidiscano gli altri". Le dichiarazioni del presidente Barilla fecero il giro del mondo. E’ la bufera che sollevarono fu inarrestabile, nonostante le scuse immediate. Mentre la concorrenza scelse di cavalcare l'onda della polemica esplosa sui social netwok.
Lunedì 9 Giugno 2014 - Ultimo aggiornamento: 10-06-2014 16:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 54 commenti presenti
2014-07-02 13:38:00
Ma certo che è una pubblicità...! E' ovvio che la sensazione di finta plastica rimanga e inquini ogni rappresentazione di buon sentimento. Ed è ovvio che sia tutto fatto per vendere e far soldi. Ma lo schifo non è forse pensare che un signor Barilla, che ha la responsabilità di un'azienda sulle spalle e anche la responsabilità della comunicazione che dà a un paese, rinunci ad una fetta di mercato, anzi ci sputi sopra, in nome di un pregiudizio medievale? Ma si sa, gli svedesi "sono avanti".
2014-06-15 11:40:00
L' amore nasce da un freddo surgelato? dice il portavoce di Gay Center, Fabrizio Marrazzo - Sicuramente mostrare chiaramente la semplicità e la quotidianità di una coppia gay e la sua accettazione è una scelta intelligente............ ------------------------------------------- Forse Marrazzo non coglie il fatto che alla Findus e ad altre industrie, della causa gay , non gliene può fregare di meno. L'importante sono gli introiti economici che, con la pubbicità e le relative vendite, si incassano.. La serenità di questa mamma sarebbe lodevole se non fosse che è lontana anni luce dalla realtà quotidiana. Magari ci fossero tanti genitori che tra una spadellata e l'altra, con molta tranquillità e apertura, ascoltassero quasi indifferenti il coming out del figlio, come se fosse la cosa più banale e normale del mondo. Normalmente, di fronte a una tale confessione, la padella la usano in ben altro modo! Al di la delle opinioni personali di ognuno, credo che questa pubblicità e altre, che vorrebbero sembrare aperte e progressiste, altro non sono che trovate di marketing e tali restano. Non hanno alcuna funzione "pedagogica" perche sono surreali. Quindi non toccano minimamente il problema gay. P.s.basta vedere la pubblicità dove il marito, alle ore più impensabili della notte, si alza e corre trafelato e gioioso ad aprire il supermercato? Sembra tutto "normale" ?
2014-06-11 20:22:00
Una Svolta Naturale. Ma tra piselli, pesci, filetti e bastoncini tutti surgelati, quindi belli duri, ciò che è stato presentato è solo un effetto consequenziale, naturale. . Che si voglia far passare per "normale" ciò che normale non è, non si fa altro che cadere nel ridicolo e suscitare reazioni ovviamente ridicolizzanti. L'omosessualità esiste e non va condannata, segregata, denigrata. Occorre accettarla per quello che è e così come si presenta. Ma non sarà mai "normale". Nella scenetta pubblicitaria se ci fosse stato un figlio ammogliato che si dichiarava "sterile" non ci si aspetterebbe dalla mamma né un atteggiamento duro, freddo, surgelato contro il figlio, né un atteggiamento sofficino con quattro salti in padella di gioia. Sarebbe stato sì un fatto "comune", ma non "normale". L'omosessualità può pretendere una reazione "normale" al suo manifestarsi. Ciò le è dovuto. Assolutamente. Ma essa stessa sarà sempre e solo "comune". Non "normale".
2014-06-10 21:43:00
anche io andrò nei supermercati ad attaccare cartelli che inneggiano a boicottare la Findus con hanno fatto i gay con la barilla. PS molte volte loro avanti attaccavano io poi passavo e toglievo.
2014-06-10 16:46:00
bannati......... 3 post ! bannatemi pure questo. Nn comprero' piu' nessun prodotto findus. Manco i pisellini che erano tanto buoni. Siete contenti ? E speriamo che tantissimi faranno come me..........ahahhah
QUICKMAP