seguici su Google+ RSS
Venerdì 1 Agosto - agg.7:43
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Roma

Jesus Christ Superstar, al Sistina il Musical con il mitico protagonista del film

PER APPROFONDIRE tagJesus, christ, spettacolo, sistina, musical, roma
Ted Neeley nei panni di Cristo nel musical Jesus Christ Superstar
di Rita Sala
Un rocker integrale, Ted Neeley, classe 1943, il Cristo dalle note impervie di Jesus Christ Superstar, leggendario film di Norman Jewison che compie quattro decenni. Lo vedi sempre diritto, ascetico, biondo, sguardo che fende i cuori, entrare in Gerusalemme tra una selva sventolante di rami di palma. Attore (ultima prestazione un ruolo nel Django di Quentin Tarantino), cantante, batterista e compositore, ha appena celebrato nei maggiori teatri degli States il Jesus cui deve gloria imperitura. E adesso è a Roma, colpaccio impresariale e registico di Massimo Romeo Piparo, per impersonare Cristo nella versione italiana del musical che andrà in scena al Sistina dal 18 aprile, Venerdì Santo. Con un cast stellare: Neeley protagonista; il frontman dei Negrita, Pau, nella parte di Pilato (il gruppo suonerà dal vivo l’immortale partitura di Andrew Lloyd Webber); Simona Molinari come Maddalena; Shel Shapiro nel ruolo di Caifa.

UN MITO
Appartamento con vista panoramica sulla Città Eterna, figlia Tessa al seguito, Ted parla dell’Urbe con inesauribile entusiasmo: «La vostra meravigliosa Roma», ripete, godendosi i pochi giorni di riposo prima dell’inizio delle prove. «So di cominciare qui una bellissima avventura, che festeggia sia i quattro decenni del film, sia i vent’anni dal primo allestimento italiano del musical da parte di Piparo. L’opera rock di Rice e Lloyd Webber, del 1970, è un vero work in progress. Fu interprete, al suo nascere, di un’epoca che invocava la pace, l’amore universale, la solidarietà e la rigenerazione. Raccolse le istanze degli hippies che avevano appena vissuto Woodstock. Non si è fermata lì. È diventata film, dandomi l’opportunità di vivere un’esperienza per me fondamentale. E in teatro, in tutto il mondo, ha continuato e continua ad essere rappresentata».

UN RUOLO FATIDICO
Il ruolo del Cristo arrabbiato e ardente non ha mai abbandonato Neeley. Lui lo ammette. Ma spiega di non considerare quest’identificazione una condanna, bensì «una splendida opportunità, un’esperienza tutt’ora gratificante sul piano emozionale, formativa per lo spirito e sempre più illuminante. Un viaggio giusto, che a Roma, la città dove si fermò l’apostolo Pietro, vivrà una tappa particolare».
I giovani del Terzo Millennio non sono figli dei fiori, navigano sul web e si riferiscono a modelli di spettacolo imparagonabili a quelli di Jesus Christ Superstar. Eppure Ted testimonia che il musical «tocca i loro cuori, entra nel loro modo di pensare, nelle loro anime». Racconta: «Figli e nipoti dei ragazzi di allora vengono da me, in camerino, e mi raccontano storie di devozione, umiltà e rispetto legate alla loro vita dopo aver assistito allo spettacolo o aver visto il film. A loro volta diffondono la passione per Jesus Christ Superstar ad altri, e la popolazione dei fan si allarga».

OLTRE IL TEMPO
«Il messaggio di Jesus Christ - continua Neeley - resiste al di là del tempo e dei cambi generazionali. Il magnifico libretto dell’opera, con le sue parole semplici e forti, e la musica, un vero capolavoro, continuano a dare conforto spirituale a chiunque, a fornirci un minimo comune denominatore di emozioni salvifiche in un mondo pieno di differenze, dove è facile criticare quello che non capiamo, rifiutare quello che ci risulta difficile. Eppure continuiamo a nascere in contesti diversi, a parlare lingue differenti, a credere in ideologie opposte. E stiamo sulla Terra tutti insieme. Io ho sognato un mondo di pace per tutta la vita, ma se guardo quello che è passato nella Storia e quello che continua a succedere, sembra che gli uomini ritengano più importanti le guerre della pace. Nonostante questo continuo a sperare che un giorno ci si possa sedere tutti attorno a un falò per raccontarci le storie che ci accomunano, da dove veniamo, cosa abbiamo ereditato e come sia bello vivere, magari capendoci e accettandoci l’uno con l’altro, fratelli e sorelle quali siamo. Il cerchio della pace e dell’amore è un cerchio aperto».

LA SFIDA
Non avverte la sfida, Ted, di cantare un ruolo così difficile a Roma: «Provo solo un’eccitazione positiva». Non teme il giudizio dei ragazzi: «Sono tecnologicamente più avanzati di quanto eravamo noi, ma vedo in loro la stessa esuberanza, la stessa vitalità, lo stesso desiderio di gioire, vivere l’amicizia, conquistare speranza e felicità». Infine, se gli chiedi quale sia il fascino residuo della vecchia Europa, non esita: «Fascino residuo? Direi che la vecchia Europa non è mai stata più seducente di adesso, con la sua aura, le sue magiche atmosfere, il suo mistero e la sua storia . Per me è un mondo di infinita bellezza». E termina, cristologicamente: «Abbiate pace, amore e luce».
Domenica 09 Marzo 2014 - 15:30
Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Marzo - 20:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO

0 commenti

COMMENTI PRESENTI (0)Visualizza tutti i commenti Discussione chiusa
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Domani FIAT va in pensione, nasce FCA Bene i conti di CNH, ma Iveco perde

TORINO - Finisce domani, dopo una storia lunga 115 anni, l'era Fiat, la Fabbrica Italiana Automobili...

Sesso come droga, scatena gli stessi meccanismi della dipendenza

ROMA La dipendenza dal sesso può scatenare nel cervello meccanismi analoghi a quelli che si attivano...

«Il lavoro più bello è testare sex toys». Cara ha 15 orgasmi a settimana

Un lavoro che ci dà piacere non è un lavoro: è uno spasso, uno svago.

Rignano Flaminio, uomo travolto dal treno. Ipotesi suicidio. Ferrovia interrotta

Un uomo è stato travolto e ucciso da un treno nei pressi della stazione di Rignano Flaminio, in...

Sesso "veloce",definita la diagnosi: per lui è un disturbo se il rapporto dura meno di 3 minuti

ROMA Il "sesso veloce" o eiaculazione precoce. Ma quali sono i margini di tempo che la definiscono?...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009