Maiali fra i rifiuti, in tutta la città la raccolta è un caos

di Veronica Cursi
Cartoni, montagne di cartoni, buste di plastica, materassi lerci e ammuffiti ammassati davanti ai portoni. In mezzo ai parcheggi. Scatole vuote, regali appena scartati e gettati in mezzo alla strada perché i cassonetti sono troppo pieni. E l’Ama non passa.



Da Torpignattara al Laurentino, dall’Appio alla Borghesiana, per Natale i romani hanno trovato un bel regalo sotto l'albero: una città completamente invasa dai rifiuti. Proprio nei giorni in cui l’Ama aveva dichiarato un potenziamento del servizio con 2.500 dipendenti al lavoro durante le feste e 42 itinerari straordinari per la raccolta di carta e cartone, sulle strade di mezzi e spazzini se ne sono visti ben pochi. E al posto dei camion per la raccolta dei rifuti, a Boccea, nei giorni scorsi sono persino arrivati i maiali.



Una situazione che potrebbe ripetersi ancora, soprattutto alla luce della recente bocciatura del decreto Salva Roma, che prevedeva anche una norma che mirava a tagliare sprechi e inefficienze del servizio. Basta fare un giro per la città per vedere il degrado: in molte zone il nuovo sistema di raccolta differenziata non è mai partito, in altri funziona male e diversi quartieri si sono trasformati in discariche a cielo aperto.



TORPIGNATTARA

Su via Eratostene, a Torpignattara, da 10 giorni i cassonetti strabordano di immondizia, i rifiuti si accumulano, l'aria è irrespirabile e i residenti esasperati. «C’è un materasso buttato per strada che sta facendo la muffa - denuncia Rosalia Grande, medico e residente nella via - E la cosa assurda è che l’Ama passa ma non svuota i cassonetti. Di fronte alle nostre segnalazioni alcuni operatori ci hanno detto che non possono far niente perché il personale di zona è stato ridotto di 20 operatori per la necessità di altri municipi dove effettuano la differenziata».



BOCCEA

I rifiuti abbandonati per strada a Boccea sono un piatto troppo ghiotto. E su via Domenico Montagnana invece dei camion nei giorni scorsi sono arrivati i maiali. Le foto sono pubblicate sul sito "Roma fa schifo". I maiali forse scappati da qualche casolare lì attorno, si sono messi a rovistare in mezzo ai rifiuti con tanto di cuccioli al seguito. Ieri l’Ama ha provveduto a svuotare i cassonetti.



LAURENTINA

Da tre settimane il consorzio di via Pio Emanuelli 55, sulla Laurentina, è stato dotato di nuovi cassonetti per la raccolta differenziata. «Ma da allora - denuncia Paola Borghesi - non abbiamo più visto nessuno. Ci hanno detto che l'Ama si sta dotando di macchine adatte ai nuovi cassonetti. E nel frattempo noi che facciamo, viviamo in mezzo a i rifiuti?».



BORGHESIANA

In viale di Prato Fiorito, nel consorzio Borghesiana G3, da due settimane i cassonetti non vengono svuotati: «La situazione - denuncia Fausto Losso, residente - sta diventando non solo preoccupante ma anche intollerabile dal punto di vista igienico. La differenziata che doveva cominciare dai primi di dicembre non è mai partita regolarmente. L'immondizia si sta accumulando e dopo le feste i rifiuti sono triplicati».



APPIO

Su via Appio Claudio quattro cassonetti stracolmi e centinaia di buste buttate in mezzo alla strada, con i passanti costretti a fare lo slalom tra scatole e buste di plastica.



FONTANA CANDIDA

Una montagna di immondizia a pochi metri da una chiesa e da un nido: al comprensorio Fontana Candida - denunciano i residenti - non è mai partita la differenziata, i cassonetti sono ancora lì e in compenso i camion dell’Ama hanno smesso di venire.
Venerdì 27 Dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento: 28-12-2013 07:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 56 commenti presenti
2013-12-31 08:21:00
ma quale casi Non parliamo di casi nè di situazioni limite. É un degrado generalizzato! Andate a vedere su Palmiro Togliatti all'altezza del civico 132... Ci sono cassonetti distrutti che non si aprono da anni. Ho assistito a interminabili opere di pulizia delle aiuole in Via Schiavonetti, che con tutte quelle ore di lavoro avrebbero arato la pianura padana. Manca il manico in AMA e forse c'è troppo clientelismo e troppo sindacato. Privatizziamo
2013-12-29 11:51:00
20:38 da dedalus "Ma che ce frega dei maiali ...Roma c'ha Totti-gol, Totti-goool" -------------- sì, ma quando segna o fa segnare! (; - BdV/Anchise
2013-12-28 18:15:00
Cambio ai vertici Marino, cominciamo da te!!!!
2013-12-28 18:04:00
Ho capito....... alla fine la colpa è dei maiali.....non devono mangiare i rifiuti fuori dai cassonetti....Mi domando e dico: va bene che ci sono persone che per non fare qualche metro in piu', quando trova il cassonetto stracolmo, preferisce buttare le buste di immondizia per terra....ma se i cassonetti stessi venissero vuotati tutti i santi giorni e non una volta, o al massimo, due volte la settimana, tutto questo non accadrebbe....con tutto quello che ci fanno pagare.....Buona serata.
2013-12-28 08:35:00
vedi vitt sotto casa mia ci sono 3 cassoni neri uno blu ed uno bianco. 50 metri piu avanti posti su i due lati della strada ci sono 2 neri uno bianco uno blue! Mi chiedevo e mi chiedo se i nostri sotto casa sono pieni ... cosa che per fortuna non capita spesso, costa tanto fare qualche metro in più e lasciare il sacchetto nei cassonetti posti a 50 metri da noi? Evidentemente si !
QUICKMAP