Botte ai bimbi dell'asilo, una maestra
contraria ai metodi violenti se ne andò

ROMA - Tre maestre della scuola materna San Romano non condividevano i metodi della collega Franca Mattei, agli arresti domiciliari, per maltrattamenti ai bambini, dal 15 maggio scorso insieme con la preside Maria Rosaria Citti.

Di queste, in particolare, una, nell'anno 2011- 2012, decise di cambiare istituto, un'altra di cambiare sezione. La circostanza è emersa oggi durante l'udienza del tribunale del riesame riunito per decidere sulla richiesta di revoca delle due misure restrittive. Il pm Eugenio Albamonte, nel dare parere negativo alla remissione in libertà di Mattei e Citti, ha depositato i verbali di audizione delle due maestre che si aggiungono alla deposizione, già indicata nell'ordinanza di custodia cautelare, della collega Antonella Garzi, a sua volta pronunciatasi negativamente sui metodi della Mattei.

All'esame del collegio competente sulla legittimità dei provvedimenti di arresto sono finiti anche le dichiarazioni dei genitori di alcuni bambini, in classe con la maestra Mattei, i quali, nel riconoscere di non aver mai avuto sospetti nei confronti della docente, avrebbero notato una modifica, in negativo, del comportamento dei figli.
Luned́ 27 Maggio 2013, 15:50 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
QUICKMAP