Renzi-Alfano, è scontro. Angelino: vuoi solo la sedia di Letta. Il sindaco: penso al Paese

Angelino Alfano
di Mario Stanganelli
Un’intervista a Repubblica di Matteo Renzi innesca uno scontro tutto interno alla coalizione di governo tra il sindaco e il vicepremier Alfano. Osservato che i democrat hanno 300 deputati e il Ncd 30, il candidato alla segreteria di Largo del Nazareno avverte tutti che d’ora in avanti l’agenda del governo la detterà il Pd e, in mancanza delle necessarie riforme, addio maggioranza. Secca la replica del segretario dell’ex Pdl: «Se Renzi ha l’obiettivo di prendere la sedia di Letta lo dica con chiarezza senza girarci attorno come si faceva con la vecchia politica». Alfano abbozza anche una spiegazione dell’atteggiamento del sindaco: «Renzi le spara grosse per arrivare primo per voti e votanti alle primarie. Per fortuna la corsa si chiude tra una settimana», conclude il vicepremier, che al Tg2 dice di «non essere preoccupato» dalle dichiarazioni di Renzi. Il quale, da Venezia, ribatte: «Caro Alfano noi non pensiamo alle poltrone, ma al bene del Paese, dell’Italia».



A dire il vero, l’intervista di Renzi ha sollevato preoccupazioni anche all’interno del Pd. Gianni Cuperlo l’ha letta come un «ultimatum al governo», manifestando le sue «perplessità» e paventando «rischi per l’unità del partito». Nulla di tutto questo per Dario Franceschini che, continuando nel suo ruolo di mediazione, afferma di «essere certo che Renzi non farà cadere il governo. Lo pungolerà dall’esterno. C’è un’intesa - certifica il ministro dei Rapporti col Parlamento - tra Enrico e Matteo, sono amici da tanti anni. E poi bisogna smetterla di dire che quando ci sono due leader debbono essere per forza l’uno contro l’altro». Polemico, invece, con il sindaco di Firenze Maurizio Lupi, che - intervistato da Maria Latella a SkyTg24 - si chiede: «Vogliamo aprire una crisi buttando l’Italia allo sbando? Se Renzi - aggiunge il ministro delle Infrastrutture - ha il problema di sostituire Letta dica che a marzo si vota e si assuma le sue responsabilità».



Quanto all’osservazione renziana sulla disparità nei numeri, Lupi soggiunge: «Se i 300 deputati pd (e non senatori) fossero stati così sufficienti, allora perché Bersani non ha fatto il governo?». Sullo stesso argomento replica anche il ministro delle Riforme Gaetano Quagliariello: «Dell’Ncd c’è un peso specifico e c’è anche un peso politico. Noi pensiamo di dover esercitare il peso specifico e il peso politico». Un altro membro del governo come Beatrice Lorenzin sposta la discussione con Renzi sul piano delle «proposte concrete che il Nuovo centrodestra ha fatto per confrontarti con Letta e Alfano su un atto di governo fino al 2015. Ora - sostiene il ministro della Salute - meno dichiarazioni e più fatti: dicci chiaramente se vuoi un patto per il bene dell’Italia o se vuoi assumerti la responsabilità del voto a marzo».

Lunedì 2 Dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento: 03-12-2013 08:11
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2013-12-02 09:41:00
I comunisti??? Cialtroni senza vergogna.... Amico mio, ho ragione, sai perché?? Guarda chi è rimasto della vecchia guardia Rossa... Il più giovane porta la dentiera da decenni... Le nuove generazioni di comunisti, tipo Cupierchio e Civatto, non hanno i dollaroni e la grinta Sovietica... Ergo, Renzino, il bambino Democristiano filo Belusconi, se li pappa piano piano... Ma non preoccuparti, i compagni hanno sempre pronto il piano B. E se proprio dovesse andare male, daranno via anche, politicamente parlando, il lato B, come hanno sempre fatto...E se la caveranno come sempre. Il loro motto, dal lontano 1946 è; "Francia o Spagna, purché se magna"... E loro, parlando con decenza e creanza, magnano a quattro ganasce ... Ciao alla prossima...
2013-12-02 10:05:00
tutti i giorni assistiamo a liti per il potere, invece di pensare come risolvere i problemi dei cittadini in difficoltà. Non fanno nulla perchè sono incompetenti.
2013-12-02 10:31:00
Renzi? Un altro " inciucione" come D'Alema e Napolitano. Via!
2013-12-02 11:05:00
x 09:41 da Mario Merola "...Le nuove generazioni di comunisti, tipo Cupierchio e Civatto, non hanno i dollaroni e la grinta Sovietica... Ergo, Renzino, il bambino Democristiano filo Belusconi, se li pappa piano piano... " ----------------------------------------------------------------------------- Alì, e statte bbbono!!! Lo so che sei preoccupato, te capisco, il casting dei falchetti-fighetti è andato malissimo, come pure le esternazioni sgangherate e filmate dei partecipanti via corriera alla manifestazione dell'addio in piazza Grazioli del "miglior statista degli ultimi 150 anni" ... Stai sereno, li conosci i "comunisti", no? Siamo proprio sicuri che l'8 dicembre il vincitore delle primarie sarà Renzino? E poi lo so che stai sospirando amaramente perchè voi le primarie ve le sognate : come minimo poi i vostri candidati alla successione sono tutti indagati o condannati, 'na scelta unica tra quello che ha già magnato e quello che magnerà!!! MdP BPF
2013-12-02 12:07:00
Renzi Caro Renzi mi piace la tua energia nel voler modificare il sistema politico però credo come stanno le cose dovresti aiutare il governo Letta, e Alfano che è stato capace di dire no a S. B. risolvete tutti insieme i tanti problemi che ci sono a breve tempo... e poi si va al voto. E inutile stare a litigare tutti i giorni cosi esasperate noi cittadini e vedremo sempre peggio la politica e finitela di andare sempre in tv a dire sempre le stesse cose senza fare niente. non lamentatevi se alle prossime elezioni i grillini vanno avanti.
QUICKMAP