Isis abbatte arco di Palmira: aveva 2000 anni

Non si ferma lo scempio nei confronti della storia da parte dell'Isis a Palmira.



Militanti jihadisti hanno fatto saltare in aria l'arco di trionfo, vestigia di epoca romana di almeno duemila anni. Lo riferisce il sovrintendente alle antichità siriane citato da Skynews. L'esercito del cosiddetto stato islamico ha conquistato il sito archeologico nel maggio scorso. Il 19 agosto ha decapitato l'archeologo custode del sito, Khaled Assad.



Khaled Al Homsi, archeologo e attivista dei diritti umani, ha twittato una foto del monumento prima che fosse distrutto dall'Isis, indicando con dei segni rossi le parti dell'arco che non esisterebbero più: la sommità centrale e quella dei due archi laterali. I militanti dell'Isis hanno preso possesso del sito archeologico nel maggio scorso, facendone un simbolo del loro odio contro l'occidente e le sue vestigia considerate sacrileghe. Nell'agosto scorso avevano raso al suolo tre tombe a torre costruite tra il 44 e il 103 dopo Cristo.



Poco prima era stato distrutto anche il Tempio di Bel, sempre nello stesso sito. Il 19 agosto i miliziani hanno decapitato l'archeologo Khaled Assad, responsabile del sito di Palmira. La sua testa era stata appesa ad una colonna romana.



Intanto i media siriani fanno sapere che almeno tremila militanti dell'Isis e dei gruppi jihadisti Jabhat Al-Nusra e Jaish al-Yarmouk sono fuggiti dalla Siria in Giordania nel timore dell'avanzata dell'esercito siriano su tutti i fronti e dei raid aerei russi. E' quanto ha reso noto Ria Novosti citando una fonte militare.



Inoltre, sarebbero circa 160 i militanti jihadisti uccisi ieri durante un attacco dell' esercito siriano nella provincia di Deir Ezzor, mentre almeno altri 17 sono morti in un attacco a Homs e Palmira: lo sostiene una fonte militare russa da Latakia (dove c'è una base aerea russa) citata da Ria Novosti.
Lunedì 5 Ottobre 2015 - Ultimo aggiornamento: 16:59

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2015-10-05 15:25:09
Attenzione che gli islamici incivili spesso non sono i cornisti ma gli hadithisti, cioè la maggior parte che tradisce la propria religione per seguire gli Hadith appunto, scritti secoli dopo il loro profeta con l'intenzione di commentare il Corano. Detto questo e' preoccupante come l'occidente tenga ad aiutare questi pazzi finanziandoli ed armandoli, andando pure contro i governi legittimi di Libia e Siria.
2015-10-05 14:24:02
Distruggono perche' non vogliono i turisti infedeli.....pero' poi vengono in Europa ad elemosinare l'assistenza e i benefici dell'occidente.Certo che il loro Dio non li ha creati molto intelligenti.
2015-10-05 12:02:23
infatti adesso hanno pure un sindaco che viene da marte...non il dio della guera !
2015-10-05 11:54:03
forse a palmira non gli possono dare l'abitabilità per svolgere il culto- andrebbe tutto ristrutturato e messi un pò di pannelli solari.
2015-10-05 11:34:06
Se, il detto trasteverino "Come me soni...te canto" fosse adoperato con i rifocillati di armi "ammerecane" adesso non staremmo più a parlare della distruzione di millenni di storia operata da questi selvaggi addestrati e guidati da gangster super tecnologici...Quando si parla di Palestina si dice :-nei territori occupati ...senza specificare occupati da chi sono occupati. .Quando si parla o si mette il silenziatore per le Alture del Golan...si lascia intendere che quelle terre di nessuno sono e saranno in seguito appannaggio d'Israele,Questi assuntori di crassa e supina ignoranza che avvicinano la guancia verso la mano che, di li a poco li schiaffeggerà,non sono altro che i prossimi schiavi di questi predatori di terre altrui, quando tutto il puzle con i suoi frammenti di terra sarà ricomposto secondo i dettami di un Dio che non c'è,solo allora ci accorgeremo che...ma allora sarà troppo tardi.
QUICKMAP