Pinerolo, 72enne sbranato dalle tigri che accudiva

TORINO - Un uomo è stato sbranato da tre tigri che accudiva, con altri felini, in un'area collinare di Pinerolo (Torino) dove per anni c'è stato un 'bioparco', poi chiuso. La vittima, che aveva 72 anni, era entrato nella gabbia per distribuire il cibo agli animali.

I soccorritori non hanno potuto che constatare la morte dell'uomo, dilaniato dalle tigri e non sono ancora riusciti ad entrare nella gabbia. » stata la moglie della vittima a dare l'allarme. Sul caso dei felini, sulla collina tra Pinerolo e San Pietro Val Lemina, da tre anni, quando Ť stato chiuso il parco 'Martinat' che le ospitava, ci sono state denunce, polemiche e preoccupazioni da parte dei residenti. Le tigri non erano state sterilizzate e qualche mese fa erano nati cinque cuccioli.

» il proprietario delle tigri, Mauro Lageard, l'uomo sbranato. L'aggressione improvvisa mentre stava dando da mangiare alle dieci tigri. Poco lontana la moglie, che prima di dare l'allarme a carabinieri e 118 ha richiamato i felini nelle rispettive gabbie dalla 'zona pranzo' in cui si trovavano. L'operazione Ť durata oltre un'ora e ha ritardato l'arrivo dei soccorsi.

Da mesi l'amministrazione comunale era impegnata a cercare una soluzione per quelle tigri, una decina. L'ultimo incontro tra i proprietari degli animali e il sindaco di Pinerolo, Eugenio Buttiero, giovedž scorso. Il Comune aveva anche emesso una ordinanza per trasferirli in un luogo sicuro, ma non era ancora stata trovata una soluzione adeguata per il loro trasferimento. Le tigri che hanno sbranato l'anziano uomo sono state prese in carico dai veterinari dell'Asl Torino 3. La loro sorte sarŗ decisa nelle prossime ore dalla magistratura.
Martedž 2 Luglio 2013, 20:22 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
0
QUICKMAP