seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Venerdì 18 Aprile - agg.12:34
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Marche

Ancona, via libera all'Uscita ovest
un'autostrada per collegare il porto

PER APPROFONDIRE tagANCONA, MARCHE, USCITA OVEST, IMPREGILO

ANCONA L'Uscita ovest di Ancona si farà. Accelerazione in vista per la realizzazione del collegamento tra il porto di Ancona e l'A14. Oggi è stata ufficializzata la convenzione per la concessione tra il promotore, l'associazione temporanea di imprese Impregilo-Astaldi-Pizzarotti-Itinera spa e la stazione appaltante, il ministero delle Infrastrutture. «Una firma di straordinaria importanza - commenta il presidente della Regione Gian Mario Spacca -. Grazie alla stipula della convenzione per la concessione infatti si aggiunge un nuovo, concreto tassello per l'avvio di un'infrastruttura che la Regione ha posto tra le priorità da realizzare».

Spacca ricorda che «il collegamento porto-autostrada si rende sempre più urgente non solo per alleggerire la viabilità interna di Ancona, ma soprattutto per dare respiro e prospettive di crescita al sistema logistico porto-aeroporto-interporto. È per questo che la Regione, in questi anni, ha svolto una forte azione di vigilanza e di stimolo nei confronti del Governo centrale, tornando a ribadire con decisione la necessità di sbloccare l'impasse anche al ministro Lupi Maurizio in più di un incontro».

«La Regione - ha aggiunto l'assessore alle Infrastrutture Paola Giorgi - ha svolto una pressione costante per raggiungere l'obiettivo. Si dimostra dunque inutile l'ipotetico piano alternativo all'uscita a Ovest di cui si era parlato nelle ultime settimane e che ha generato confusione. Ora è necessario che le istituzioni e il Comune di Ancona intensifichino ancor di più l'impegno per recuperare il tempo perso e per dare ai cittadini un'infrastruttura fondamentale e necessaria per il sostegno e lo sviluppo di tutto il territorio e propedeutica al rilancio del porto».

La durata della concessione è fissata in 36 anni. Il costo complessivo dell'intervento è pari a 479,8 milioni di euro, al netto dell'Iva, di cui 353,3 milioni per lavori, 12,8 mln per oneri di sicurezza e 113,7 mln per somme a disposizione.

Lunedì 26 Agosto 2013 - 16:05
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Decreto Irpef, Renzi alla stretta finale. Bonus da 620 euro, salirà a 950 nel 2015. Tagli agli stipendi: 4 fasce

Il premier Matteo Renzi è alla stretta finale in vista dell'approvazione, domani in consiglio dei...

Fs, utile netto in crescita a 460 milioni

Fs chiude il bilancio 2013 con un utile netto di 460 milioni, in crescita del 20,7% rispetto all'anno...

Alitalia-Etihad, vertice con governo per salvare la trattativa

Lo strappo consumato da Etihad con la dura lettera di mercoledì, ieri ha costretto Alitalia a correre...

Statali, stangata sugli stipendi in arrivo: il primo tetto a 60mila euro

Tetto alle retribuzioni per tutti i dipendenti pubblici. Sta prendendo forma l'articolo del decreto...

Lavoro, meno proroghe per i contratti. Scontro nella maggioranza

Il tetto delle proroghe, per i contratti a tempo determinato passa da otto a cinque. La commissione Lavoro...

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
Guida alla Tasi, prima rata a giugno
Presto le aliquote decise dai Comuni. Il saldo entro il 16 dicembre
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009