seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Giovedì 24 Aprile - agg.12:23
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Frosinone

Paliano, incendio nello stabilimento
Acea e sindaco di Colleferro: allarme rientrato

L'azienda: attivato un piano di monitoraggio per analizzare qualità dell'aria e ricadute sull'area circostante

FROSINONE - «Allarme rientrato», lo assicura il sindaco di Colleferro 12 ore dopo l'incendio divampato a Castellaccio, a Paliano,
nello stabilimento Acea per la produzione di combustibile da rifiuto per i termovalorizzatori. Non ci sono feriti ma è divampato un incendio e si è sprigionata una densa nube nera. Sul posto sono accorse molte squadre dei vigili del fuoco anche dalla provincia di Roma, carabinieri e tecnici dell'Arpa.

Ecco la nota da poco diramata dall'Agenzia regionale per l'ambiente: «L'Arpa a seguito di chiamata di emergenza ambientale pervenuta alla Sezione provinciale di Frosinone, è intervenuta tempestivamente alle 4.00 di questa mattina recandosi sul luogo dell'incendio. Il personale dell'Agenzia, tutt'ora presente, ha installato, in prossimità dell'impianto, campionatori automatici per la rilevazione di PCB, IPA e diossina e per la rilevazione dei metalli su PM10. Il campionamento di IPA e metalli verrà effettuato anche dalle centraline della rete della qualità dell'aria di Anagni e Colleferro. Il campionamento proseguirà nella prossima settimana e le risposte analitiche potranno essere fornite successivamente».

«Allarme rientrato» - Lo assicura il sindaco di Colleferro Mario Cacciotti, rimasto tutto il giorno in
stretto contatto con la Prefettura e con l'Arpa Lazio per conoscere i possibili effetti dell'incendio sul
territorio. Cacciotti spiega che «l'episodio non desta preoccupazioni per l'intera l'area. La tempestività degli interventi, con i vigili del fuoco e l'Arpa già sul posto dalle quattro del mattino, avrebbe infatti interrotto sul nascere possibili effetti collaterali indesiderati».

La nota di Acea - «È rientrato l'allarme nello stabilimento di Acea Ambiente a Paliano», lo rende noto l'azienda. «Nella notte fra il 18 e 19 giugno 2013 si è sviluppato un incendio all'interno dello stabilimento Acea Aria di Paliano, in località Castellaccio, destinato alla produzione di combustibile derivato da riuti (CDR) - si legge nella nota -. L'incendio ha interessato principalmente la copertura dell' edificio e l'impianto fotovoltaico presente sulla stessa ed i macchinari situati all'interno dell'impianto. L'area dello stabilimento dedicata allo stoccaggio dei rifiuti è invece stata coinvolta in maniera marginale. La nube che si è sviluppata come conseguenza dell'incendio
è stata originata principalmente dalla combustione della guaina di copertura dell'impianto e dei nastri dei
macchinari».

«L'impianto non era in esercizio - prosegue la nota - al momento dell'incendio. Nel pomeriggio di oggi
l'incendio è stato domato e la nube in fase di dissolvimento. Sono tuttora in corso gli accertamenti da parte dei Vigili del Fuoco per appurare la natura dell'incendio. A titolo precauzionale, la società ARIA ha attivato, nelle ore immediatamente successive all'incendio, un piano di monitoraggio ambientale specifico, al fine di analizzare i parametri ambientali sensibili afferenti la qualità dell'aria e le eventuali ricadute al suolo nell'area circostante lo stabilimento».

Mercoledì 19 Giugno 2013 - 08:17
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Statali, obbligo di mobilità e assunzioni mirate

Approvato il decreto sull'Irpef, Matteo Renzi si prepara ad affrontare la nuova tappa del suo...

Lavoro, ok della Camera al decreto. Sì di Ncd: ma al Senato va cambiato

La Camera ha votato la fiducia al governo sul decreto lavoro con 344 sì e 184 no. Ora il provvedimento...

Fiorello-Vespa, velenosa lite su Twitter. Poi la pace. «Love Bruno»

Botta e risposta, con pace finale, su Twitter tra Rosario Fiorello e Bruno Vespa.

Petizione contro il programma di Belen Lei replica: «Bimba, cambia canale»

Un lungo post su Facebook per una replica che, sintetizzata, suona più o meno così:...

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
L'elenco aggiornato delle spese detraibili
Dagli interessi per il mutuo ai ticket sanitari, le spese che si possono...
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009