Frosinone, de Simone Niquesa
cittadino onorario di Fiuggi

di Annalisa Maggi
Frosinone - Sabato prossimo diventerà cittadino onorario di Fiuggi. Per i fiuggini sarà un tuffo nel passato la cerimonia che il Comune ha organizzare in onore del cavaliere del lavoro che fondò l'Ente Fiuggi: Francesco de Simone Niquesa. Laureato in giurisprudenza e iscritto all’albo degli avvocati, dopo aver prestato servizio in Marina durante la seconda guerra mondiale, Niquesa, oggi novantaduenne, si è distinto tanto nella professione legale quanto nell’attività dirigenziale nel settore dell’industria cinematografica.

Il legame con la cittadina termale ciociara risale al 1960, anno in cui fondò la società, della quale è stato prima consigliere delegato e poi anche presidente, che ha gestito gli stabilimenti termali e l’impianto di imbottigliamento per un ventennio. Niquesa avviò una nuova fase di affermazione e di espansione di Fiuggi che raggiunse importanti traguardi della sua storia turistica e termale. La separazione da Fiuggi avviene nel 1982 (due anni prima Niquesa aveva assunto la presidenza della Uliveto SpA).

L’ex presidente dell’Ente Fiuggi (che negli anni è diventato prima Astif e ora Atf) è presidente di una prestigiosa catena alberghiera. E’ stato il sindaco, Fabrizio Martini, a proporre il riconoscimento e il consiglio comunale che ha approvato la scelta all’unanimità lo scorso 5 luglio. Il conferimento della cittadinanza onoraria a Francesco de Simone Niquesa viene dato con questa motivazione: per aver contribuito a valorizzare il patrimonio aziendale ricevuto in affidamento, mediante l’adozione di una strategia di sviluppo – si legge nella delibera di giunta – coerente con l’identità storica della città termale. La cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria si svolgerà sabato, alle 11.15, nella sala consiliare del palazzo comunale.
Martedì 24 Settembre 2013, 11:44 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
QUICKMAP