Uova contaminate, il ministero: «Non sono arrivate in Italia»

Il ministero della Salute conferma che non risultano al momento uova o ovoprodotti in Italia contaminati dal Fipromil ma ha predisposto un piano di campionamenti su uova, ovoprodotti e carni di pollame per la ricerca della sostanza che verrà attuato in via cautelativa, anche in assenza di segnalazioni specifiche. Lo rende noto lo stesso ministero, che ha predisposto il sequestro di alcuni prodotti provenienti da una azienda francese prima che venissero distribuito sul mercato. I controlli in Italia, «anche in considerazione delle nuove segnalazioni sul sistema di allerta comunitario che provengono da Paesi prima non coinvolti», si avvalgono della collaborazione delle autorità sanitarie regionali e dei Carabinieri del Nas.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain