La sinistra-sinistra che vuole rispolverare Lombardi per parlare ai giovani

Emanuele Macaluso, grande saggio della sinistra, severissimo con Renzi e che mai ha aderito al Pd, stronca senza mezzi termini i Liberi & Uguali di Grasso dicendo così: «Non andranno da nessuna parte e consegneranno la vittoria o alla destra o ai grillini». Una rasoiata. Ma il partito D'Alema-Bersani-Grasso è convinto dei propri grandi traguardi e considera il presidente del Senato e ex procuratore nazionale anti-mafia l'uomo giusto per rassicurare gli elettori di sinistra affezionati a tutti quei valori - uguaglianza, Costituzione eccetera eccetera - che considerano traditi dal Pd.

Sull'effetto rassicurazione punta molto la sinistra-sinistra. Ma i giovani non rassicurabili soltanto con la carta Grasso ma desiderosi di una radicalità moderna che parli loro e dia loro motivazione? Nelle conversazioni tra i maggiorenti di Liberi & Uguali si parla tanto di un modello da rispolverare che possa parlare a questo tipo di elettorato. Quale sarebbe? Riccardo Lombardi, l'antico socialista di sinistra e raffinato pensatore. Quello che diceva, inascoltato dai suoi compari di allora: «L'unica sinistra possibile è quella che fa a cazzotti col capitalismo, pur restando nella logica di mercato». Discorsi antichi? Non c'è nulla di più moderno del vintage, dicono i cosiddetti grassianei. Chissà se è vero.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain