Roma, muore per il trapianto di un cuore malato, Lorenzin: «Grave e inaccettabile»

La notizia di un uomo morto a Roma perchè gli è stato trapiantato il cuore di un cardiopatico è «gravissima e inaccettabile». Lo ha detto il ministro Lorenzin alla trasmissione Circo Massimo su Radio Capital, aggiungendo che saranno «attivate le procedure di verifica». Secondo Il Messaggero, nell'autunno scorso sarebbe stato trapiantato ad un romano un cuore appartenuto ad un uomo deceduto per scompenso cardiaco.

«È una notizia gravissima, - ha aggiunto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin commentando quanto riportato anche da Repubblica - singolare per un sistema come quello italiano sui trapianti, che ha una procedura tra le migliori al mondo». «Attiveremo ha concluso nel corso della trasmissione radiofonica - le procedure di verifica per comprendere cosa sia successo, mi sembra un errore tragico e inaccettabile, cercheremo di capire se e dove c'è stata una falla, e dove intervenire».

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain