Roma, nuovo blitz a Ostia: 12 telecamere e droga nel covo dei pusher

Dalle prime luci dell'alba è scattata una nuova vasta operazione di controllo dei carabinieri del Gruppo di Ostia con numerosi controlli e perquisizioni locali, in particolare nella zona di Ostia Ponente. Due gli arrestati e due i denunciati. Nel corso di una perquisizione effettuata all'interno di un seminterrato in via Forni, è stato scoperto un impianto di videosorveglianza, costituito da 12 telecamere ben nascoste e funzionanti, che consentiva un capillare controllo degli accessi al locale.

La strada è la stessa dove si trova la palestra di Roberto Spada, teatro dell'aggressione al giornalista Rai Daniele Piervincenzi, e dove, una decina di giorni fa, è stata presa di mira a colpi di pistola la porta di casa di un altro componente della famiglia Spada. Gli arrestati nell'ultimo blitz dei carabinieri sono una donna, già nota alle forze dell'ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: nella sua abitazione in via Vincendo Petra è stata sequestrata droga, già suddivisa in dosi e circa 2mila euro in contanti.

Arrestata anche un'altra persona trovata in possesso di sostanze stupefacenti, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e un taccuino con dentro una vera e propria «lista contabile dei clienti». Denunciato in stato di libertà un uomo trovato in possesso di 20 grammi di hashish e un 49enne romeno perché inottemperante al provvedimento di divieto di dimora nel Comune di Roma.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain