Miss Turchia "detronizzata" per un tweet, rischia un anno di carcere

La procura di Istanbul ha chiesto una condanna fino a 1 anno di carcere per «offese» alle vittime del golpe per la 18enne turca Itir Esen, miss Turchia per una notte lo scorso settembre. La giovane modella era stata privata della corona poche ore dopo averla ricevuta per un tweet sul fallito putsch del 15 luglio 2016, ritenuto «inaccettabile» dagli organizzatori.
 


Dopo essere stata detronizzata, la giovane era stata denunciata da alcuni «veterani» del colpo di stato, che si erano ritenuti offesi dal post. Esen aveva negato ogni intento offensivo. I giudici dovranno decidere entro 15 giorni se incriminarla.



«Ho avuto il ciclo la mattina del giorno dei martiri del 15 luglio. Lo celebro sanguinando come se fosse il sangue dei nostri martiri», aveva scritto Esen la scorsa estate nel post, poi cancellato, suscitando una bufera di polemiche sul web. La vicenda ha riportato al centro delle cronache il caso di un'altra ex miss Turchia, Merve Buyuksarac, condannata lo scorso anno a 14 mesi con pena sospesa per aver offeso, sempre sui social network, il presidente Recep Tayyip Erdogan.

 

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain