M5S mette online il corso per "aspiranti parlamentari"

Test online sulla piattaforma Rousseau per gli aspiranti candidati del Movimento 5 Stelle. Da oggi, nella sezione E-learning del sito, è infatti disponibile la seconda parte del «corso per portavoce in Parlamento». L'obiettivo del tutorial è aiutare l'iscritto a «conoscere la struttura legislativa del Parlamento italiano ed il suo funzionamento tra Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, nonché i regolamenti parlamentari definendo il ruolo, le funzioni ed i poteri del Presidente, dei Vicepresidenti, dei Questori e dei Segretari».  Gli altri moduli riguardano «il funzionamento e le tipologie delle Commissioni Parlamentari, il processo legislativo al loro interno e l'importanza dell'aula, delle sue funzioni e delle procedure previste». 

Disponibile anche il corso base per portavoce in Comune: un programma di 11 lezioni grazie alle quali gli attivisti proveranno «comprendere il funzionamento dell'Istituzione Comunale, instaurare un dialogo efficace e costante sia con gli iscritti che verso i cittadini, essere a conoscenza di ogni proposta e strategia in corso». E il corso sul Bilancio della Pubblica Amministrazione: un modulo di 3 lezioni «per entrare nel cuore dei Bilanci pubblici e per scoprire insieme i segreti, i documenti di cui si compongono, e come usare le informazioni che troviamo al loro interno per migliorare la nostra città e portare avanti il Programma». Al termine dei corsi sono previsti dei test per saggiare il grado di preparazione dell'iscritto.

A introdurre il modulo per i portavoce in Parlamento è il senatore Nicola Morra: «Fra qualche mese - spiega l'esponente M5S in un video - si tornerà a votare ed entrerà in Parlamento la seconda ondata dello Tsunami che a febbraio 2013 ha sconvolto la politica italiana. E si andrà a combattere per difendere valori ed idee per cui siamo disposti a batterci con tutte le nostre forze».  «Affinché ciò avvenga non come semplice testimonianza - come fu per il ragazzo che a piazza Tien An Men tentò di arrestare un carro armato con lo sventolio di bandiere e con un coraggio enorme -, ma con la sapienza di chi sa usare tutte le armi regolamentari e procedurali possibili, abbiamo predisposto un corso per parlamentari impegnativo ed articolato, poiché chi verrà chiamato a rappresentare le 5 Stelle sia da subito energico e raffinato nel lavorare all'interno di Aule e Commissioni», sottolinea il senatore. 

«Che si sia forza di Governo od opposizione, tutti dovremo implementare i nostri sforzi, coniugando efficacia, efficienza ed entusiasmo. Non dobbiamo diventare professionisti della politica, ma non dobbiamo neppure permettere che si possa mettere minimamente in discussione la nostra preparazione, la nostra competenza. Il primo obiettivo del potere non democratico è l'ignoranza, l'incoscienza dei cittadini, che così divengono sudditi. Studiare, capire, aggiornarsi - conclude Morra - significa conquistare libertà!».

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain